Sistema di controllo eccedenze Truckpooling

Sistema di controllo per le spedizioni che hanno generato costi aggiuntivi per pesi, volumi, servizi aggiuntivi, giacenze.

Il sistema di controllo delle eccedenze o difformità è un sistema che effettua un raffronto tra i dati rilevati dal corriere in fase di ritiro della merce e i dati indicati dall’utente e tra i dati riportati in fattura dal corriere e quanto effettivamente pagato dall’utente.

Questo sistema di controllo permette a Truckpooling di evitare errori da parte dell’utente in fase di quotazione della spedizione e di addebitare all’utente eventuali servizi aggiuntivi o costi aggiuntivi segnalati dal Corriere su una determinata spedizione effettuata.

Perché Ho Ricevuto Un Addebito Extra?

Dopo il ritiro, la merce viene pesata e misurata nel magazzino del corriere tramite appositi scanner, prima dell'inoltro a destino, per verificare che i dati inseriti a sistema siano effettivamente corretti. Il prezzo offerto dal nostro sito web è basato sui dettagli del pacco forniti durante il processo di acquisto.

Le aziende di trasporto considerano sempre due unità di peso: il peso reale (kg) e il peso volumetrico (spazio che occupa la spedizione nel veicolo). Il maggiore tra i due fattori, è quello che ti sarà fatturato. Ad esempio, se spedisci un blocco di ferro da 15kg in una scatola di 5x15x20cm (0,3 kg/vol), il vettore fatturerà 15kg in base al peso reale. Al contrario, se hai inviato una lampada di 5kg in un pacco di 80x50x45cm (36 kg/vol), verranno fatturati 36kg in base al peso volumetrico.

Pertanto, dichiarare peso o dimensioni inferiori a quelli reali può causare ricondizionamenti, ritardi e/o addebiti aggiuntivi. Il corriere potrà in questo caso richiedere un costo addizionale al mittente dell'invio per saldare la differenza di tariffa corrispondente nei seguenti casi:

1. Differenza di peso / volume rilevati: il costo reale dell'invio è superiore al prezzo pagato tramite il sito.

2. Costi aggiuntivi per Reso e/o Giacenza: il costo della spedizione è superiore al prezzo pagato tramite il sito in seguito a giacenze o reso del pacco.

2. Costi aggiuntivi per Servizi aggiuntivi usufruiti: il costo della spedizione è superiore al prezzo pagato tramite il sito in seguito a servizi aggiuntivi usufruiti.

Peso, volume reale e peso tassabile di una spedizione

Il peso è uno dei fattori principali che determinano il costo finale della spedizione.
Ma anche il volume occupato è importante. Il costo finale di una spedizione è calcolato in base al peso totale effettivo o al peso totale volumetrico di tutti i colli facenti parte di una spedizione. Si raccomanda al cliente di verificare attentamente, prima di spedire, il peso e il volume della spedizione.

Cos'è il peso tassabile/fatturabile?

Il peso fatturabile (o peso tassabile) esprime il peso sul quale il corriere applica la tariffa di trasporto. Per calcolarlo confronta il peso effettivo del pacco con il relativo peso volumetrico. Quello dei due che risulta essere maggiore, è il peso fatturabile e viene utilizzato dal corriere per determinare il costo.

Scopri cos'è e come calcolare il peso volumetrico

Come posso calcolare la tariffa correttamente evitando costi aggiuntivi?

Per poter conoscere il peso reale della tua spedizione la soluzione migliore è utilizzare un metro e una bilancia che ti permetterà di calcolare peso e dimensioni con precisione, ricordando che il peso dell'invio include sempre sia quello della merce sia dell'imballaggio. Pertanto, prima di inviare, verifica sempre:

Il peso reale del tuo pacco

Le dimensioni (lunghezza, larghezza e altezza) dell'imballo

Le nostre Linee Guida di Imballaggio

Posso contestare un addebito per differenza di peso?

Se hai ricevuto un pagamento extra e hai prove sufficienti per contestare l'addebito potrai metterti in contatto con il nostro dipartimento di Customer Support. Verificheremo la tua richiesta con il corriere e ti contatteremo non appena ci sarà pervenuta una risposta dal vettore. Considerando che i prezzi sono soggetti a variazioni periodiche, ti ricordiamo inoltre che, l'importo del supplemento applicato per la difformità sarà calcolato sempre in base alla tariffa maggiore tra quella attualmente in vigore e quella attiva al momento dell'acquisto.


Consulta le nostre condizioni generali di vendita


11. NORME E CONDIZIONI RELATIVE ALLA FASE DI RITIRO DELLE SPEDIZIONI

11.1 Il ritiro della merce di cui al servizio di spedizione acquistato dal Mandante, viene effettuato dal Corriere delegato a tale servizio.

11.2 Il mandante, per ogni spedizione, non avrà possibilità di scegliere una data in cui andrà effettuato il Ritiro della spedizione diversa da quella proposta dal sistema e avrà altresì l’obbligo di inserire le dimensioni corrette del pacco/pacchi.

11.3 Il Corriere qualora le dimensioni non siano conformi a ciò che è riportato nel documento di trasporto avrà facoltà di rifiutare il pacco, dandone notizia allo spedizioniere.

11.4 Qualora il pacco venga raccolto ugualmente e, una volta fatte le opportune verifiche al centro di smistamento del Corriere delegato alla spedizione, non vengano riscontrati i dati (dimensioni ‐ peso) forniti dal mandante, lo spedizioniere invierà un'e-mail di apertura pratica difformità con la richiesta di pagare il prezzo della differenza tra il dichiarato e l'effettivo peso reale riscontrato dal corriere scelto.

11.5 Il pagamento deve avvenire entro 10 giorni dalla ricezione dell'e-mail di notifica di difformità rilevata. Qualora questo pagamento non avvenga entro 30 giorni dalla comunicazione di difformità scatterà un ulteriore penale pari a 100 € + Iva, più eventuali spese amministrative.

11.6 Logistic Net S.r.l. si riserva la facoltà di addebitare gli importi dovuti utilizzando il metodo di pagamento scelto dal Mandante in fase di acquisto del servizio (Borsino, carta di credito o paypal) e di sospendere le spedizioni eventualmente in corso e metterle in giacenza. Qualora Logistic Net S.r.l. non ricevesse il pagamento delle somme dovute entro 30 gg dalla prima segnalazione Logistic Net S.r.l. si riserva la facoltà di vendere il contenuto della spedizione e trattenere i proventi della vendita in compensazione con ogni eventuale somma che fosse dal Mandante dovuta.

11.7 Il ritardo nei pagamenti potrà comportare l'applicazione di interessi moratori ai sensi del D.Lgs. 231/02 e successive modifiche.

17. GESTIONE GIACENZE DELLE SPEDIZIONI E RELATIVI COSTI

17.1 In caso di mancata consegna per destinatario assente viene effettuata la riconsegna (gratuita) della spedizione il giorno successivo, in attesa di indicazioni. Qualora non sia stato possibile consegnare al destinatario una spedizione inviamo al Mandante un email che riporta l'apertura della pratica di giacenza, che consiste nella comunicazione dell'impedimento alla consegna con indicazione del motivo e richiesta contestuale di istruzioni.

17.2  La spedizione deve essere svincolata dal cliente scrivendo all’indirizzo supporto@truckpooling.it.

17.3 Le spese di giacenza vengono calcolate e fatturate come segue, in base alla scelta effettuata dal Cliente:

  • 1. Il ritiro presso la filiale di competenza va concordato e comunicato il "Fermo Deposito" all'indirizzo email supporto@truckpooling.it; può comportare l'addebito per apertura dossier giacenza.
  • 2. La riconsegna allo stesso destinatario verrà quantificata considerando eventuali costi di apertura dossier giacenza e svincolo, rispetto al corriere scelto.
  • 3. La riconsegna al mittente verrà quantificata considerando i costi del trasporto più eventuali costi di apertura dossier giacenza e sosta, rispetto al corriere scelto.
  • 4. La riconsegna ad un nuovo destinatario verrà quantificata considerando i costi del trasporto più eventuali costi di apertura dossier giacenza e sosta, rispetto al corriere scelto.

Dopo i 10 giorni di giacenza la spedizione torna al mittente con addebito di ogni spesa di giacenza più i costi di spedizione. Qualora il pagamento della giacenza non avvenga entro il termine della giacenza scatterà una ulteriore penale pari a 100 € + Iva, più eventuali spese amministrative. Le merci verranno trattenute fino al pagamento di tutte le spese di giacenza + penali. Qualora il mandante non intenda ottemperare ai relativi costi entro 30 gg, lo spedizioniere potrà esercitare, ferma comunque l'esperibilità delle usuali azioni giudiziarie a tutela del proprio credito, il diritto di ritenzione, anche procedendo al deposito ed alla vendita della merce.